sabato 9 febbraio 2013

delirio nello spinning

 Nella mia gioventù non esisteva ancora internet e le uniche nozioni  e notizie venivano divulgate da una sola rivista generica di pesca “pescare” ci scriveva un noto scrittore appassionato di spinning un certo Gian Domenico Bocchi, scriveva di catture in fiumi e laghi ma mai una volta che insegnava uno spot preciso sempre vagamente,Beh ho odiato questo scrittore.I posti buoni me li sono cercati da solo con una cartina e tanti km sulle sponde dei fiumi sempre alla ricerca dell’eden.Ora le cose sono cambiate basta un clik e sei aggiornato su tutto,forum ,riviste ecc. ecc..Si sa l’arma più efficace dello spinning è la sorpresa,quante volte ci è capitato di prendere pesci al primo lancio.Ora non è più possibile i tam tam dei vari forum porta a decine e decine di pescatori a concentrasi in spot precisi,a me la ressa non piace proprio è un delirio ,anzi in due è il numero giusto,ad altri magari non dispiace magari sono pescatori che hanno frequentato per anni i laghetti di pesca sportiva,ma ha me incomincia a mancarmi quelle mattinate dove non c’era anima viva in giro,ora posso dire che Gian Domenico Bocchi aveva ragione.







CIMG2607
CIMG2848



Nessun commento:

Posta un commento