domenica 14 luglio 2013

le ultime cheppie

Dopo un sabato mattina all'insegna dell'ennesimo cappotto lacustre tentando i lucci fantasma, e schivato per un pelo un mega temporale,ho puntato deciso per un replay a cheppie sperando in buona sorte,una delle massime dello spinning è(battere il ferro quand'è caldo).Partenza domenicale come al solito molto presto,arriviamo sul luogo di pesca nel momento giusto,pescatori  zero ma ci sono tracce evidenti dei soliti ignoti che hanno pescato nella notte ed hanno lasciato sulla riva di tutto ,bottiglie vuote e stracci,i soliti  imbecillì e si sa già chi sono e da dove vengono,avrebbero bisogno di qualche randellata dato che con le buone non capiscono o fanno finta di non capire.La mattinata inizia subito con qualche cheppia c'è molta attività ed a galla si scorgono molti cefali che non degnano di uno sguardo hai nostri artificiali dopo un'oretta di discrete catture fra ,i siluri in cominciano a entrare in pastura sui cefali e le povere cheppie ,fragorose cacciate anche nel sotto riva ,fa si che le cheppie smettano completa mente di mangiare,il sole incomincia ad alzarsi e dare fastidio è il momento di alzare i tacchi,ci facciamo un giretto lì intorno per vedere come butta,ma di pescatori a spinning non se ne vedono brutto segno,vuol dire che anche per quest'anno il passaggio di cheppie è giunto al termine.Anche quest'anno poche catture 24 cheppie,egli  anni buoni,2005-2006 ,dove per fare 24 cheppie ci volevano due orette.Faccio una considerazione,sono discorsi che fra noi pescatori della bassa Padana ,come mai che sono anni che le cheppie sono in calo drastico sarà un caso,noi invece pensiamo che nel 2005-2006 c'era ancora il divieto per la mucca pazza ,e le farine di pesce furono quasi bandite ,ora negli ultimi anni decaduto il famoso divieto,sappiamo per certo che ,mentre da noi c cercano di difendere giustamente le freghe di questo pesce,molti km a valle ne catturano grandi quantità con le reti da parte di professionisti e non per fare queste farine,sarà un caso ?Noi pensiamo di no.


 

















1 commento: