sabato 31 agosto 2013

magic blade

Stamane ho voluto bissare la mattinata di ieri,dato i buoni risultati è venuto con me Bruno che non  vedevo da parecchio tempo così siamo partiti verso lo stesso spot di ieri,fiduciosi di fare buone catture scegliamo con cura la postazione e incominciamo a lanciare ancora con il buio a me non piace non vedere dove lancio,ma aspettando che faccia chiaro eseguo lo stesso qualche lancio  al terzo lancio sbumm aggancio qualcosa a centro fiume ,da come tira capisco subito che non può essere un'aspio e difatti quando arriva nei pressi della sponda incomincia a dare le classiche testate del siluro dopo un paio di fughe non troppo lunghe riesco a tirarlo a riva è un baby glano che non ha resistito al magic blade,per fortuna che avevo un bel finale dello 0,60 se no  me lo tagliava.Gli faccio una foto anche se con il buio.Nel frattempo schiarisce e non si vede attività,il fiume rispetto a ieri è calato di 40 cm e il giro d'acqua è diverso e le catture si fanno desiderare,proviamo a cambiare diverse tipologie di esche,ma solo nel rimontare le magic blade abbiamo qualche risultato 3 aspi mi vengono a trovare mentre Bruno ne agganci solo uno e uno grosso gli si slama sottoriva.Per noi la pescata è finita è inutile spostarsi il sole già si fa sentire,nel tornare alla macchina intravediamo a valle tre spinnisti  che stanno catturando cheppie,cheppie a fine Agosto incredibile,quest'anno è proprio pazzerello.Ha!, un rapido conteggio tre uscite trenta catture 29 con magic blade 1 con l'ondulante,sarà un caso,non penso proprio.




venerdì 30 agosto 2013

Siamo agli sgoccioli.

Siamo agli sgoccioli,le ferie se ne stanno per andare,meglio sfruttare questi pochi giorni  per qualche pescata dedicata soprattutto agli aspi che come dicevo si sono messi in movimento.Decidiamo di cambiare spot,dato che i ROMPIBALLE

ultimamente sono in aumento e non ti lasciano pescare in santa pace.Appena arrivati con lo scuro non si capisce bene se l'acqua è ancora sporca dai recenti temporali ci fermiamo lo stesso almeno proviamo prima di spostarsi.Schiarisce ,non si vedono bollate e il giro di corrente non è a tiro giusto,in cominciamo a bombardare lo spot con lanci sempre più lunghi passa mezzora e il nulla,siamo demoralizzati non c'è attività.Studiamo bene il giro d'acqua,i pesci se ci sono sono l'ha,ci spostiamo per essere più a tiro,intanto sono arrivati i gabbiani sarà un caso ma da li in poi in cominciano a mangiare rabbiosi,spesso io e Gabriele abbiamo in canna nello stesso momento dei bei aspi ,e alcuni meno belli buon segno vuol dire che le freghe sono andate a buon fine e che ci divertiremo anche negli anni a venire,Dopo un paio d'orette facciamo su l'atrezzatura soddisfatti da una buona pescata 10 aspi per me e 5  per Gabriele,alcuni veramente belli l'unica nota negativa che la batteria della macchina fotografica che già mi aveva dato segnali di abbandono è morta del tutto,non ho potuto fare   poche foto amen.Domani forse si replica Bruno dopo quasi un mese di totale apatia mi ha annunciato il suo ritrovato smalto vedremo!





martedì 27 agosto 2013

tra un temporale e l'altro

Stamane con Gabriele ,ci siamo fatti un paio d'ore di pesca tra un temporale e un altro,in  uno dei nostri spot preferiti,alla ricerca di aspi che sino ad ora avevano latitano forse per il gran caldo,quest'ultima settimana d'Agosto è rinfrescato mica male con grossi temporali .Arriviamo sullo spot alle prime luci dell'alba e già al primo  lancio si capisce che il pesce è in attività, difatti aggancio un bel aspio seguito a ruota da due perca,Gabriele intanto ne sbaglia un paio,  io prendo ancora un paio d'aspi e ne perdo altrettanti poi ,come al solito le mangiate cessano di colpo,nel frattempo arriva una barca e si ancora quasi di fronte a noi,pensiamo la festa è finita,guarda questo a che ora arriva a pesca....Questo incomincia a mietere aspi ogni tre lanci ne ha uno in canna in mezz'ora ne ha fatti una decina.Ce ne andiamo contenti di sapere che i pesci ce ne sono ancora,bisogna trovare la posizione giusta,sulla via del ritorno ci accorgiamo dei danni del temporale ci sono pompieri d'appertutto strade chiuse alberi divelti.



 


martedì 20 agosto 2013

le mie esche preferite per il cavedano




 Devo distinguere due categorie ;il cavedano di fiume e il cavedano di lago.
Il cavedano di fiume dalle nostre parti si cattura principalmente  quando i valori dell’acqua sono alti ed il metabolismo del cavedano è al massimo,anche qui la loro presenza è calata notevolmente rispetto a 15 anni fa,ma in qualche zona è ancora  presente  in buon numero.Le esche che io preferisco usare dipendono molto dallo spot scelto per la pescata,in linea di massima  dei minnow affondanti da 5 e da 7 cm sono una buona partenza per la ricerca del nostro amico,poi se ci sono zone d’ombra con degli alberi niente di meglio che farci passare a galla delle cavallette,poi i soliti martin che in giovane età, ne ho abusato facendo copiose catture ma che negli ultimi anni ho lasciato un po’ in disparte.
Il cavedano di lago è un avversario più difficile del cavedano di corrente,anche qui in forte contrazione ed essendoci minor competizione alimentare ancora più difficile da catturare.Una volta la miglior esca  era soprattutto il filibustiere ora in decadenza,di solito nelle nostre acque usiamo minnow da3-5-7 sia affondanti sia galleggiati e con acque ancora fredde in primavera dei suspending.

domenica 11 agosto 2013

finalmente rinfresca

Dopo due settimane di caldo afoso con temperature che hanno sfiorato i 40°,una serie di temporali ha rinfrescato l'aria,e la voglia di pesca è aumentata notevolmente.Agosto per me e i miei soci,vuol dire persici,persici di lago che in questa stagione si portano nel sottoriva a tiro dei nostri artificiali.Decidiamo di andare nella sponda Veronese dove negli ultimi anni non ci ha quasi mai traditi.Solita partenza ,ben prima dell'alba,raggiungiamo la destinazione dopo un'ora di strada,si vede che è tempo di ferie c'è un sacco di gente in giro.Iniziamo a lanciare che c'è ancora buio,ci sono fragorose bollate appena fuori dal tiro utile,facciamo passare i soliti spot buoni,ma di persici  zero,possibile ci diciamo,insistiamo per un pò,ma solamente un piccolo bass per me e un paio per Gabriele:Decidiamo di spostarsi una decina di km,ma il lago è tappezzato di alghe in sospensione,incontriamo un" vecchio" spinnista e ci conferma ciò che pensavamo"gha tempestà" Nella notte ha tempestato e il pesce probabilmente è fermo.Decidiamo di spostarsi ancora qualche decina di km.in una zona di basso fondale con dei canneti io vado a destra e Gabriele a sinistra.Il sole è già alto e le speranze di prendere qualcosa sono al lumicino,invece lancia di quà
 e lancia di là sono saltati fuori due cavedani e due scardole,e due cavedani per Gabriele.Sono già le 8,30 e i turisti in cominciano a affollare le spiagge,è il momento di chiudere le canne e prendersi un caffè e prendere

la strada verso casa.



















domenica 4 agosto 2013

10.000 grazie

Wow 10.000 visite,grazie a tutti pescatori e non che mi sono venuti a trovare in questo mio piccolo e umile blog, fatto cosi' per gioco che racconta un pò di me delle mie uscite di pesca e di qualche artificiale che autocostruisco,il messaggio che voglio fare:difendiamo il più possibile l'ambiente e i pesci,se vogliamo avere un futuro decente anche noi ,primi  a godere e usufruire della natura stessa.

Grazie
Ermy